+39 351 766 8187

Accesso

Iscriviti

Dopo aver creato un account, sarai in grado di monitorare lo stato dei pagamenti, tracciare la conferma e puoi anche valutare il tour.
Nome utente*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Data di nascita*
Email*
Telefono*
Nazione*
* Creando un account accetterai i nostri Termini del servizio e l’informativa sulla privacy .
Si prega di accettare tutti i Termini di servizio e l'Informativa sulla Privacy prima di procedere al pagamento

Sei già un membro?

Accesso
+39 351 766 8187

Accesso

Iscriviti

Dopo aver creato un account, sarai in grado di monitorare lo stato dei pagamenti, tracciare la conferma e puoi anche valutare il tour.
Nome utente*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Data di nascita*
Email*
Telefono*
Nazione*
* Creando un account accetterai i nostri Termini del servizio e l’informativa sulla privacy .
Si prega di accettare tutti i Termini di servizio e l'Informativa sulla Privacy prima di procedere al pagamento

Sei già un membro?

Accesso

PARCHI NAZIONALI IN POLONIA

Parchi Nazionali in Polonia

 


Vi sono 23 parchi nazionali a salvaguardare le aree naturali più importanti della Polonia, fino ad arrivare ad un’estensione complessiva di 300.000 ettari (ossia l’1% della superficie del paese). Dentro i suddetti parchi nazionali sono stati creati degli itinerari escursionistici e dei percorsi speciali assistiti da guide professionali e tour operator specializzati, oltre a musei di scienze naturali dove vengono messe in mostra delle bellissime collezioni.
Qui di seguito vi diamo alcune nozioni sui parchi nazionali polacchi.

 

Parco Nazionale di Babia Góra

Parchi Nazionali in Polonia

 

include il monte Babia Góra (1725 m), cima più alta del massiccio del Beskid Żywiecki – caratteristica: foreste primordiali, parte del Patrimonio Mondiale della Biosfera dell’UNESCO (MaB);
flora: zona inferiore – boschi di faggi e abeti (anche rossi), fasce più alte – abete rosso e pino montano;
fauna: orsi, cervi, lupi e linci, diversi uccelli (tra cui il gallo cedrone).
Parchi nazionali in Polonia – Parco nazionale Białowieski
Parco Nazionale di Białowieża
Parco Nazionale di Białowieża

Posizione: centro della Selva di Białowieża

istituito nel 1993, è uno dei parchi nazionali e riserve naturali più antiche;
sono permesse solo visite guidate (si può percorrere il Sentiero delle Querce Reali);
dichiarato dall’UNESCO Riserva Mondiale della Biosfera (MaB) ed unico complesso naturalistico in Polonia ad essere iscritto nell’elenco del Patrimonio Mondiale;
flora: vegetazione mista, diverse specie di alberi dalle dimensioni uniche in Europa;
fauna: bisonti (circa 300 esemplari, caratteristici del parco), cervi, alci, lupi, linci, castori e 120 specie di uccelli.

Parco Nazionale di Biebrza

Parchi Nazionali in Polonia

il più grande fra i parchi nazionali polacchi per estensione (oltre 59.000 ettari), include la parte più significativa della Valle del Biebrza;
protegge le torbiere basse, tra le maggiori in Europa e conservate allo stato originario;
aderisce alla Convenzione di Ramsar;
flora: ricca, soprattutto paesaggi palustri;
fauna: numerose specie di uccelli palustri e rapaci (circa 235), alcune rare in Europa (nota: in primavera, a causa dell’inondazione delle zone circostanti da parte del fiume Biebrza, migliaia di uccelli migratori convergono nel parco), alci (il parco è il loro habitat ideale), lupi, castori e lontre.

Parco Nazionale dei Bieszczady

Parchi Nazionali in Polonia

comprende la zona alta del massiccio dei Bieszczady occidentali – caratteristica: dorsali, ricoperte da pascoli montani detti “połonina”;
il parco e i territori limitrofi formano il complesso della Riserva Internazionale della Biosfera “Carpazi Orientali” (MaB), istituita al confine tra Polonia, Slovacchia e Ucraina;
flora: specie rare di piante tipiche dei Carpazi Orientali, la maggior parte della superficie del parco è ricoperta da boschi di faggeti, aceri di monte e abeti;
fauna: cervi, bisonti, linci, gatti selvatici, lupi, orsi e quasi 150 specie di uccelli (tra cui l’aquila).

Parco Nazionale Bory Tucholskie

Parchi Nazionali in Polonia

tutela una ristretta area dell’importate complesso dei “Bory Tucholskie” (Selva di Tuchola), situata in un’ampia piana sabbiosa;
simbolo del parco: gallo cedrone;
flora: pinete solcate da vallate fluviali e costellate di profondi laghi glaciali, affiancati spesso da torbiere popolate da rare specie di piante relitti dell’epoca postglaciale;
fauna: trote, numerose specie di uccelli acquatici e rapaci, castori e alci.

Parco Nazionale di Drawno (Drawieński)

Parchi Nazionali in Polonia

posizione: Selva di Drawno;
comprende parte del bacino fluviale della Drawa, la confluenza con la Płocizna e 30 laghi;
flora: principalmente pinete (80% della superficie), anche bosco misto (faggi, querce e ontani) – caratteristica: i depositi superficiali di torba nel bacino della Płocizna (rare specie di vegetazione palustri dell’epoca postglaciale);
fauna: diverse specie di pesci, castori, lontre, uccelli rapaci, falchi pescatori e aquile di mare.
Parchi nazionali in Polonia – Parco Nazionale Gorczański

Parco Nazionale Gorczański

Parchi Nazionali in Polonia

posizione: Beskidy Occidentali;
protegge la sezione centrale del massiccio di Gorce, senza la cima del Turbacz (1310 m slm);
flora: scorci dell’antica selva carpatica (abeti e faggi quasi tricentenari), mentre sugli alpeggi numerose specie di piante d’alta montagna, tra cui lo zafferano (fiorisce a inizio primavera). Nota: la dorsale arrotondata dei monti Gorce è solcata da profondi avvallamenti fluviali e torrenti, con diverse cascate e formazioni rocciose;
fauna: tipici animali dei boschi come cervi, linci, lupi e gatti selvatici, più rari orsi e salamandre maculate (simbolo del parco).

Parco Nazionale Góry Stołowe

Parchi Nazionali in Polonia

protegge la catena montuosa dei Monti “Stołowe”, nei Sudety centrali – caratteristica: altipiani rocciosi tagliati da gole, lastroni e anfratti. Nota: gli ammassi rocciosi più pittoreschi sono concentrati nella riserva delle “Rocce erratiche” e sulla vetta dello “Szczeliniec Wielki” (919 m.);
flora: zone inferiori boschi di faggi e abeti rossi, zone più alte torbiere basse con una residua vegetazione palustre.

Parco Nazionale Kampinoski

Parchi Nazionali in Polonia

posizione: vicino a Varsavia (nota: tra i parchi nazionali, è primo in Europa e secondo nel mondo situato nei pressi della capitale di uno stato);
tutela la Selva di Kampinos (nell’antica vallata della Vistola) – caratteristica: ammassi di dune d’entroterra su cui crescono pinete;
iscritto nell’elenco delle riserve della Biosfera UNESCO (MaB);
flora: depressioni paludose popolate da ontani, torbiere basse, prati;
fauna: molte specie rare e protette come alci, castori e linci.

Parco Nazionale dei Karkonosze

Parchi Nazionali in Polonia

comprende la parte più alta dei monti Sudety, il massiccio dei Karkonosze con la cima della Śnieżka (1603 m.);
salvaguarda la zona rocciosa, con gli avvallamenti di origine glaciale, i laghi morenici, le cascate e le sculture degli spuntoni di roccia;
è iscritto nell’elenco delle riserve della biosfera UNESCO (MaB);
flora: zona inferiore – boschi di faggio, acero e pioppo, zone più alte – pini di montagna. Nota: sulle spaziose alture sopra i 1200 m. sono presenti torbiere con una vegetazione diversificata a carattere alpino;
fauna: boschiva, ma sono presenti anche mufloni (portati qui tempo addietro dalla Corsica).

Parco Nazionale Magursk

posizione: parte centrale del Beskid Niski, con il crinale della Magura-Wątkowska (846 m s.l.m.) – caratteristica: alture arrotondate ricoperte da boschi, vallate fluviali e torrentizie;
nel parco è situata la sorgente del fiume Wisłoka con pittoresche cascate e meandri;
flora: boschi di faggio, di abete e misti (abete-abete rosso), e numerose specie di piante protette;
fauna: esemplari rari come orsi bruni, lupi, gatti selvatici, linci, aquile e gufi reali.

Parco Nazionale Narwianski

comprende la valle del fiume Narew con il suo bacino – caratteristica: antichi alvei fluviali, pittoreschi meandri, canneti e torbiere (per questo spesso è denominata “Amazzonia” polacca);
aderisce alla Convenzione di Ramsar;
flora: quasi la metà di tutti i complessi di vegetazione acquatica e palustre della Polonia, tra cui molte delle specie vegetali rigorosamente protette;
fauna: uccelli di rilevanza europea (circa 200 specie), tra di esse tante specie a rischio di estinzione come agliaroli, re di quaglie, tarabusini, cicogne nere e gufi di palude. Nota: molte specie di uccelli acquatici e palustri che vivono in questo parco sono uniche in Europa e costituiscono l’attrattiva maggiore del parco.

Parco Nazionale Ojcowski

Parchi Nazionali in Polonia

posizione: vicino a Cracovia;
rinomato per la ricchezza delle formazioni geologiche;
comprende la parte meridionale dell’appennino di Cracovia e Częstochowa con le valli dei fiumi Prądnik e Sąspówka – caratteristica: numerose gole, grotte e formazioni rocciose dai lineamenti originalissimi a causa dei fenomeni carsici (più celebre: “La clava di Ercole”). Nota: nel parco esistono più di 400 grotte (le più grandi: la “Grotta di Łokietek”, la “Buia”, la “Grotta del Brigante”);
flora: boschi, soprattutto misti, e formazioni di erbe di alta montagna e di piante amanti dei climi caldi;
fauna: ricco patrimonio entomologico (oltre 3000 specie di insetti) e parecchie specie di pipistrelli.

Parco Nazionale dei Monti Pieniny

Parchi Nazionali in Polonia

comprende la sezione centrale del massiccio calcareo dei Monti Pieniny, con la vetta più alta delle Tre Corone (982 m l.m.) e la pittoresca ansa del Dunajec – caratteristica: pittoreschi crepacci rocciosi e sinuosi pendii che si innalzano per diverse centinaia di metri sul fiume Dunajec;
flora: numerose specie endemiche e relitti (ad esempio il tarassaco e la violacciocca dei Pieniny), boschi di faggio e di abete;
fauna: ricca varietà di animali e di insetti, sopratutto farfalle (alcune molto rare come l’apollo, il paggio della regina o il paggio “navigatore”), anfibi e rettili soggetti ad assoluta protezione (tritoni, salamandre maculate, marassi e altri), mammiferi rappresentati principalmente da roditori e 17 specie di pipistrelli ed uccelli (in particolare picchi muraioli).

Parco Nazionale Poleski

Parchi Nazionali in Polonia

posizione: zona lacustre della regione Polesie di Lublino;
comprende lembi di torbiere basse uniche in Europa, di acquitrini e conche (ricordano una tundra o bosco misto a tundra);
è iscritto nell’elenco delle riserve della biosfera UNESCO (MaB) e aderisce alla Convenzione di Ramsar;
flora: grande varietà di specie di piante rare, relitti dell’era postglaciale;
fauna: uccelli acquatici (popolano i 4 laghetti non molto profondi presenti nel parco), alci, cinghiali e tartarughe del fango (rare).

Parco Nazionale Roztoczański

Parchi Nazionali in Polonia

comprende la regione del Roztocze Centrale, attraversato dal fiume Wieprz – caratteristica: i pendii delle alture sono solcate da profondi burroni;
flora: boschi prevalentemente di faggi e abeti (90% della superficie) ma anche piante dei climi caldi (Europa sud-orientale). Nota: centinaia di alberi sono stati riconosciuti monumenti naturali;
fauna: 190 specie di uccelli, numerosi rettili e anfibi. Attrazione e simbolo del parco sono i cavallini polacchi konik, discendenti dei cavalli selvaggi tarpan.

Parco Nazionale Słowiński

Parchi Nazionali in Polonia

posizione: litorale baltico – caratteristica: imponenti banchi di dune mobili (nota: a volte portano alla luce boschi estinti, relitti di complessi forestali sepolti nella sabbia), la più alta è “Łącka Góra” (42 m.);
i laghi di Łebsko e Gardno, situati nel parco, sono importanti riserve di uccelli acquatici;
è iscritto nell’elenco delle riserve della biosfera UNESCO (MaB) e aderisce alla Convenzione di Ramsar;
flora: formazioni di piante che popolano le spiagge sabbiose e le dune, pinete tipiche regionali, vegetazione palustre (nelle torbiere) e tipica flora lacustre;
fauna: diverse specie di uccelli acquatici e palustri, tra cui aquile di mare, gufi reali, cormorani grandi e cicogne nere.

 

Parco Nazionale Świętokrzyski

Parchi Nazionali in Polonia

tutela soprattutto gli alti crinali dei Monti “Świętokrzyskie”, il massiccio di Łysogóry con la cima più elevata della Łysica (612 m), uno dei complessi montuosi più antichi della Polonia (formato da rocce dell’epoca paleozoica) – caratteristica: pendii brulli, disseminati di massi;
flora: boschi di abeti, con presenza di faggi e larici;
fauna: tra tutti gli animali presenti il più importante è il cervo, simbolo del parco.

Parco Nazionale dei Monti Tatra

Parchi Nazionali in Polonia

comprende la catena dei monti Tatra con la vetta più alta, il Rysy (2499 m s.l.m), l’unico complesso montuoso in Polonia a conformazione alpina – caratteristica: è composto da granito e rocce sedimentarie con ripide cime e spuntoni di roccia, conche dell’era postglaciale e cateratte, grotte con splendide vallate e torrenti di montagna;
è iscritto nell’elenco delle riserve della biosfera UNESCO (MaB);
flora: ricca di specie endemiche e di alta montagna – fino ai 1500 metri boschi di abeti rossi con piccole presenze di abeti, faggi e cembri, nelle fasce superiori fino a 1800 metri pini mughi, dai 1800 metri in su prati e praterie d’alta montagna, sopra i 2300 metri picchi rocciosi quindi poca vegetazione; fauna: specie protette come marmotte, camosci, orsi, aquile e altre.

Parco Nazionale della Foce del Warta (Ujście Warty)

Parchi Nazionali in Polonia

posizione: in prossimità dell’intersezione tra il Warta e l’Oder – caratteristica: formazioni di prato solcate da una fitta rete di canali intervallati da laghetti e macchie di salici. Il Parco è attraversato dal fiume Warta;
è uno dei più importanti luoghi di nidificazione in Polonia;
aderisce alla Convenzione di Ramsar;
flora: rari terreni acquitrinosi, estensioni a prato e pascolo (rifugio degli uccelli acquatici e palustri);
fauna: 245 specie di uccelli tra cui cigni, oche, svassi, anatre, gabbiani e starne, mentre tra quelle rare o a rischio di estinzione re di quaglie, pagliaroli, pittime reali, gru, tarabusi, avetorilli, mignattini e aquile di mare.

Parco Nazionale Wielkopolski

Parchi Nazionali in Polonia

posizione: circa 15 km a sud di Poznań;
tutela l’habitat naturale della regione lacustre della Grande Polonia – caratteristica: alture, canaloni, laghi e massi erratici da paesaggio postglaciale;
flora: pinete e boschi misti, ricca di specie rare e protette;
fauna: cervi, caprioli, cinghiali, tassi, lepri e varie specie di uccelli.
Parco Nazionale Wigierski

Parco Nazionale Wigierski 

Parchi Nazionali in Polonia

posizione: Polonia nordorientale;
comprende dei laghi (il più grande: il Wigry) collegati fra loro da un sistema fluviale con il corso d’acqua maggiore, la Czarna Hańcza – caratteristica: piccoli laghetti palustri, nei boschi, contornati da torbiere;
aderisce alla Convenzione di Ramsar;
flora: prevalenza di boschi di pini e di abeti, ma anche piante caratteristiche delle torbiere, dei prati e dei bacini idrici;
fauna: alci, cervi, castori (simboli del parco) e lontre, uccelli acquatici e specie ittiche rare in Polonia come lavarelli e coregoni bianchi.

Parco Nazionale Woliński

Parchi Nazionali in Polonia

comprende la parte occidentale dell’isola di Wolin e l’altura morenica che, lungo litorale baltico sino alla Laguna di Stettino, forma scoscesi dirupi alti fino a 95 metri;
flora: boschi, tra cui di faggeti marittimi, e forme rare di sottobosco, piante psammofite;
fauna: aquile di mare e numerose specie acquatiche, ma c’è anche un recinto apposito per i bisonti.
Per avere informazioni più approfondite sui parchi nazionali in Polonia potete visitare questo sito.
Vi ringraziamo per aver letto questo articolo sui parchi nazionali polacchi! Per altri visitate il nostro Blog.

 

 


Perché prenotare con noi?

  • Parliamo la tua lingua
  • Dal 2005 siamo gli specialisti per gli italiani
  • Servizio di qualità a prezzi competitivi
  • Professionali ed esperti della zona
  • Paga online o al tuo arrivo
  • Servizio garantito


Hai una domanda?

Non esitate a chiamarci. Siamo un team di esperti e siamo felici di parlare con te.

+39 351 766 8187

Procedi