Informazioni e metodi per raggiungere la miniera di sale di Wieliczka

La miniera di sale è una delle tante meraviglie che la Polonia offre ai turisti e ogni anno viene visitata da migliaia di persone. E’ uno di quei luoghi che bisogna vedere con i propri occhi, per questo motivo abbiamo voluto spiegarvi come arrivare alla miniera di sale con diversi mezzi dei trasporto. 

Miniera di sale di Wieliczka
Miniera di sale di Wieliczka

 La miniera di sale di Wieliczka è da annoverare tra le mete più gettonate dell’intera Polonia, distante circa 14 km da Cracovia. Questa miniera, dichiarata patrimonio dell’Unesco nel 1978, è composta da milioni di gallerie ed enormi caverne che arrivano a una profondità di oltre ben 134 metri e si sviluppano su 9 piani per un’estensione totale di 300 km. Il sale ricavato da questa miniera è stato estratto a partire dal XII secolo fino al 2007 da una delle più importanti compagnie al mondo, la Żupy Krakowskie.

Numerosi sono stati i visitatori famosi, ad esempio lo scrittore tedesco Goethe oppure il presidente Bush, lo stesso Paolo Wojtyła e anche l’astronomo Copernico, a cui peraltro è dedicata anche una grotta dentro la miniera stessa. La miniera di sale ha svolto un ruolo importante nella seconda guerra mondiale perché fu utilizzata dalle truppe di occupazione tedesche per impianti di produzione bellici.
La miniera di sale oggi è ancora attiva sebbene sia visitata da 800.000 turisti all’anno. All’interno potrete trovare addirittura una riproduzione dell’ultima cena di Leonardo da Vinci, della Crocifissione e dell’apparizione di Cristo agli Apostoli. Se non siete molto credenti non vi preoccupate: ci sono numerosissime statue “laiche” nella miniera di sale come quella dedicata a Copernico nella omonima grotta. Un’altra grotta degna di nota è Janowice decorata con enormi lampadari di cristalli di sale e da fantastiche statue in onore della principessa ungherese Kinga, conosciuta anche come Cunegonda, patrona dei minatori. Figlia del re d’Ungheria, divenne moglie del principe di Cracovia. Kinga volle portare un dono ai suoi nuovi sudditi e sapendo che nella regione scarseggiava il sale si fece regalare dal padre un pozzo in cui, per ispirazione divina, fece cadere il proprio anello. Sempre per ispirazione divina, ordinò in seguito di scavare una un pozzo a Wieliczka dove fu scoperta la miniera di sale e nel primo cristallo estratto fu trovato proprio l’anello di Kinga. La principessa divenne perciò la patrona dei minatori e le fu dedicata un’intera sala, la principale della miniera.

Alla profondità si 135 m è collocato un museo ( Museo delle Saline Cracoviane ) di preziosissimi strumenti minerari originali della miniera di sale, quali carrelli, macchinari, utensili, abbigliamento e strumenti di trasmissione.

Miniera di sale di Wieliczka - mappa
Come arrivare alla miniera di sale di Wieliczka


Vediamo ora come è possibile raggiungere la miniera di sale. È a disposizione il treno che parte dalla stazione centrale di Dworzec Glowny, vicino alla galeria Krakowska, e arriva fino alla stazione Wieliczka Kopalnia, che si trova a meno di un chilometro dalla miniera, per cui percorribile comodamente a piedi. Il biglietto del treno costa dai 14 ai 21 zloty (più o meno dai 3 ai 5 euro) e il viaggio dura all’incirca 22 minuti.
Esiste anche una linea dell’autobus (304) che parte da Ulica Kurniki, sempre vicino alla stazione, e conduce fino alla fermata Wieliczka Kopalnia Soli. Il tragitto dura circa 40 minuti ( ma è molto variabile ) e il biglietto costa 4 zloty, vale a dire meno di un euro, quindi molto conveniente. Per il ritorno basta riprendere il mezzo utilizzato precedentemente dalla parte opposta della fermata perchè tanto le tratte sono tutte andata e ritorno.
Se volete prendere il taxi non ci sono problemi: basta chiamare e vi sarà spedito in pochi minuti. Il costo oscilla dai 40 ai 55 zloty (9 – 13 euro circa) e impiega 15 minuti a portarvi direttamente all’entrata delle miniere.

Vogliamo solo ricordare che le visite individuali alla miniera di sale NON sono consentite data la complessità delle numerose gallerie (senza guida è quasi certo perdersi!), per prenotare un tour completo “tutto incluso” senza stress cliccate qui.

Per saperne di più sulla miniera di sale cliccare qui, mentre se siete interessati ad altri aspetti della Polonia e di Cracovia seguite questo link.